Certificazioni

COME LEGGERE IL MARCHIO:

All’interno del riquadro di sinistra:

Logo IPPC/FAO simbolo internazionale riconosciuto

Sotto il riquadro di sinistra:

0000/00 : RRF (numero di Riferimento Rintracciabilità Fitosanitaria) di cui:

  • 0000: codice progressivo che identifica il numero di trattamento o la produzione con materia prima già trattata
  • 00: anno in cui è stato effettuato il trattamento o la produzione con materia prima già trattata

 

All’interno del riquadro di destra:

IT-00-000 : codice identificativo dell’azienda che ha effettuato il trattamento o che ha prodotto l’imballaggio con materia prima già trattata, di cui:

  • IT: paese in cui è stato effettuato il trattamento o in cui è stato prodotto l’imballaggio con materia prima già trattata (in questo caso Italia)
  • 08: identifica il codice della regione (Emilia Romagna) in cui è stato effettuato il trattamento o in cui è stato prodotto l’imballaggio con materia prima già trattata
  • 000: codice che identifica l’azienda che ha effettuato il trattamento o che ha prodotto l’imballaggio con materia prima già trattata
  • HT: indica il trattamento termico (HT =Heat Treatment)

 

Abbiamo inoltre ottenuto la licenza all’utilizzo del marchio FITOSANITARIO IPPC/FAO FITOK e soddisfatto i requisiti richiesti dall’ISPM n.15 della FAO (Regulation of wood packaging material in International trade)

 

CHE COS’E’ LO STANDARD ISPM 15 DELLA FAO:

La globalizzazione dei mercati degli ultimi anni ha portato all’intensificarsi degli scambi commerciali fra i vari Paesi. 
Talvolta il materiale da imballaggio in legno ha rappresentato un canale di introduzione e diffusione degli organismi nocivi. Si è reso quindi necessario diminuire il rischio di possibili infestazioni introducendo alcune misure fitosanitarie per evitare possibili impatti economici ed ambientali sul patrimonio forestale mondiale. 
Tra le possibili misure fitosanitarie individuata dall’IPPC troviamo il trattamento prima della spedizione: è la base su cui si fonda lo Standard internazionale ISPM-15. 
In breve questo Standard prevede che gli imballaggi di legno grezzo debbano essere trattati (trattamento termico - HT o trattamento di fumigazione con bromuro di metile - MB) e, successivamente, certificati con il marchio IPPC/FAO. Questo marchio deve essere controllato attraverso un sistema di certificazione delle imprese della filiera degli imballaggi di legno e dei trattamenti


QUANDO SI APPLICA L’ISPM15 DELLA FAO

L'ISPM-15 della FAO è stato inizialmente sottoscritto da più di 120 Paesi aderenti al WTO, vale a dire che gli Stati concordano con il contenuto dello Standard stesso ma non è detto che abbiano già provveduto ad introdurlo nelle proprie regolamentazioni nazionali e ad applicarlo. ATTENZIONE:per la circolazione INTRA-UE non è obbligatorio l'utilizzo di imballaggi marchiati e trattati secondo lo standard ISPM n. 15, esclusi quelli provenienti dal Portogallo.